Post navigation

Aviazione

IN VOLO VERSO IL FUTURO

Imbarcarsi, salire a bordo senza pensieri, e ritrovarci dopo le ore di viaggio dall’altra parte del mondo per una vacanza o un appuntamento di lavoro. Per tornare a volare come prima ci vorrà, senza dubbio, ancora del tempo. Intanto, compagnie ed aeroporti si stanno attrezzando per una nuova normalità. Ovunque i passeggeri sono incoraggiati a lavarsi frequentemente le mani, ad utilizzare l’igienizzante e a seguire le regole della distanza sociale. In diversi scali, come ad esempio a Vienna e a Dubai, è previsto ora il test COVID per verificare una possibile infezione. Anche Delta Air Lines ha costantemente implementato le sue policy di igiene e sicurezza in risposta all’emergenza Coronavirus. Tutti gli aerei della compagnia vengono regolarmente igienizzati con spray nebulizzatori elettrostatici prima di ogni volo, e da questo mese di maggio è obbligatorio l’uso della protezione facciale per dipendenti e passeggeri. A bordo sono stati ridotti quanto più possibile i punti di contatto sulle superfici – come nella distribuzione dei pasti – mentre il sedile mediano è bloccato per garantire più spazio tra un passeggero e l’altro, e l’ingresso all’aeromobile avviene dalla coda del velivolo. E se alcune misure di sicurezza saranno, probabilmente, temporanee, molti esperti del settore concordano nel dire che altre, invece, sono arrivate per consolidarsi e restare, anche superata l’emergenza Coronavirus.